business intelligence

Si sprecano le definizioni di business intelligence e soprattutto vengono coniugate in mille modi, spesso solo con dinamiche marketing, per dimostrare quanto un prodotto sia potente in un ambito piuttosto che in un altro.
Non sbaglio sicuramente se descrivo la Business Intelligence come una:

trasformazione, modellazione e pubblicazione di dati aziendali al fine di supportare i processi decisionali nelle strategie di business

Detto questo bisogna anche dire che il territorio è vasto, spesso complesso e con il rischio di essere molto costoso sia in termini di prodotti che di attività di progetto se non si intraprende la strada corretta.


PUOI RACCONTARMI LE TUE ESIGENZE DI PROGETTO SENZA NESSUN IMPEGNO!
INVIA LA TUA RICHIESTA ADESSO!


INTRODURRE CORRETTAMENTE LA BI SIGNIFICA

1 – ANALIZZARE E STRUTTURARE I DATI ESISTENTI

strutturare i dati per la bi

le diverse forme, le differenti fonti dei dati presenti sui sistemi (erp, crm, ecc.) sono spesso il limite per una corretta interpretazione ed analisi dei fatti aziendali

2 – COINVOLGERE E FORMARE LE PERSONE

formare le personecreare un sistema di dati coerenti e utilizzabili, prevedere la partecipazione e la formazione delle risorse interne, sia per la corretta generazione che per l’analisi decisionale

3 – SFRUTTARE IL SOFTWARE IN AZIENDA E INTEGRARLO

sfruttare il software acquisitorecenti versioni di prodotti come excel, permettono creazioni di grafici, analisi e calcoli che spesso non vengono sfruttati per mancanza di formazione o competenza sul prodotto

4 – SCEGLIERE I CONTESTI DI ANALISI

scegliere i contesti da analizzarestudiare i dati delle vendite, analizzare in tempo reale gli andamenti dei costi e dei ricavi, verificare i costi del personale, si tratta solo di decidere quali sono le analisi necessarie

5 – UTILIZZARE APPLICAZIONI IN CLOUD

utilizzare app in cloudle soluzioni in cloud come power bi di microsoft, quicksight di aws, tableau software, permettono il caricamento di tutte le fonti dati, garantendo performance, accessibilità e sicurezza

6 – CREARE DASHBOARD DINAMICHE

dashboard dei dati dinamichecreare grafici interattivi e dinamici una volta strutturati i dati e organizzati gli aggiornamenti, è semplice, veloce e soprattutto accessibile da qualsiasi device.

DAI INIZIO AL TUO PROGETTO BI!


RACCONTAMI LE TUE ESIGENZE!


Mi occupo da sempre di tecnologie e soluzioni per migliorare i processi, flussi e informazioni nelle aziende, utilizzando le potenzialità della rete e dei sistemi di collaborazione. Tengo corsi di formazione e svolgo spesso attività di relatore a convegni e focus sulle tecnologie e sulle metodologie di condivisione e analisi delle informazioni e dati aziendali. Appassionato di sistemi di business intelligence, ho una predilezione per Excel. Aree di intervento: temporary management - progettazione sistemi di business intelligence - progetti di condivisione delle informazioni - formazione su sistemi Confluence / Jira - sviluppo e gestione di website professionali

Site Footer

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Accettando, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

nella vita ho capito due tastiere: la chitarra prima, il computer poi.