Analizzare i dati di JIRA con Microsoft Power BI

Chi come me ha scelto Jira per introdurre soluzioni di project management – agile – , controllo dei worklog, bug tracking, processi di vendita, si è sempre scontrato con l’annoso problema dell’analisi dei dati.

Per quanto la piattaforma offra molteplici funzionalità interessanti alla gestione dei progetti, ha sempre mostrato debolezza sull’analisi della montagna di dati che in poco tempo si crea.

Pur vero che sono nati negli anni molti plugin che hanno cercato di “tappare” questo buco applicativo, (EazyBI, Arsenale Dataplane per esempio) ma in realtà sono in alcuni casi complessi e in altri poco personalizzabili.

Quando tre anni valutai l’utilizzo di Power BI come piattaforma per l’analisi dei dati, notai che l’elenco dei connettori era in continua crescita, ma quello relativo a JIRA non era inizialmente compreso. Così come me altre persone cominciarono a segnalare questa mancanza a Microsoft e devo dire che nell’arco di pochi mesi il connettore è stato scritto e rilasciato.

Il connettore Power BI per JIRA permette di connettersi in modo semplice e veloce, importare i dati rapidamente e, come per molti altri connettori, prevede già dashboard e report di base per poter analizzare i carichi di lavoro, i tempi di risoluzione, oltre a consentire filtri su progetti, componenti, in poche parole permette di analizzare i dati di JIRA con Microsoft Power BI, ma facciamo un passo alla volta.

connettere Power BI a JIRA

Quando l’ho provato sono rimasto piacevolmente colpito, ma devo dire che Power BI e tutta la suite di analisi dei dati di Microsoft, mi sta coinvolgendo sempre di più, ma veniamo al nostro connettore.

Disegnare dashboard e report con Power BI è possibile farlo sia direttamente su Web che installando il pacchetto in locale Power BI Desktop (cosa che consiglio vivamente), e per “installare” – meglio dire connettersi – a JIRA è sufficiente fornire al connettore il corretto URL del nostro JIRA (deve quindi essere raggiungibile dal network da cui stiamo lavorando) e le credenziali di accesso alla nostra piattaforma.

Validati URL e credenziali, Power BI inizierà ad alimentare la propria struttura dati, raccogliendoli da JIRA e saranno creati dal connettore, la fonte dati, una dashboard e un report per le relative analisi, già discretamente impostati.

la struttura di Power BI per JIRA

La dashboard creata in automatico dal connettore mostra immediatamente molte delle metriche che analizzano carichi di lavoro, velocity, analisi sui bug e sulle issue, con relativi stati, assegnatari.

Oltre a questo è possibile, facendo “click” sui vari elementi della dashboard, aprire il dettaglio dei dati scaricati ed analizzarli in modo semplice ed interattivo.

dashboard power bi per i dati jira

utilizzare Power BI

Personalmente sono  “fissato” oltre che per l’analisi dei dati, anche per le caratteristiche grafiche con cui le dashboard e report devono essere progettati e rilasciati e devo ammettere che il “default” proposto dal connettore offre una discreta visione generale dei nostri dati.

E’ stato progettato un report con una serie di “tasti” (quelli che vengono definiti slicer) in cima e attraverso la loro selezione è possibile trovare ciò che si cerca.

Il punto di forza di Power BI non è solo la facilità, accomunata ad una grande quantità di feature, ma è soprattutto l’interattività che offre nell’analisi dei dati, così selezionando un elemento, tutti gli altri elementi del report saranno aggiornati di conseguenza.

Scegliendo ad esempio il componente o la versione o l’assegnatario, tutto il resto dei grafici in tempo reale si modificheranno di conseguenza.

power bi report dati jira

personalizzare dashboard e report

Dopo aver connesso il nostro JIRA e valutato ciò che viene fornito automaticamente dal connettore come dashboard e report, posso sempre valutarne sia la personalizzazione che la creazione di nuove visualizzazioni, attraverso la struttura dati che ho a disposizione.

Evidentemente chi ha costruito le analisi di base era ben conscio di quello che poteva interessare l’utilizzatore di JIRA e il risultato è ben fatto, ma le caratteristiche di Power BI offrono la possibilità di rivedere sia la parte grafica che di contenuto come meglio credo debba essere per la mia attività ed è semplice farlo, semplice rilasciarlo e condividerlo con i collaboratori.

power bi report dati jira

aggiornamento dei dati

Come abbiamo visto fino ad ora, è veramente semplice connettere, scaricare ed analizzare i dati di JIRA in tempo reale, ma non finisce qui.

Dopo la prima importazione è possibile configurare Power BI perché aggiorni quotidianamente il nostro set di dati ed è possibile farlo configurando lo schedulatore di Power BI che in automatico effettuerà il refresh dei dati.

In realtà l’argomento schedulazione del refresh dei dati è un po’ più complesso, ma già la versione base ci permette un aggiornamento automatico e giornaliero senza nessuno sforzo o complicazione.

JIRA si, ma quali dati importo?

Se stai leggendo questo articolo è perché utilizzi JIRA e ne conosci probabilmente le caratteristiche e sai benissimo che con la piattaforma fornita da Atlassian, fai molto, ma non fai tutto.


STAI CERCANDO COLLABORAZIONI?
INVIAMI UNA MAIL!


Sto parlando degli innumerevoli plug-in di terze parti che rendono JIRA un prodotto veramente potente, come è potente il framework che Atlassian mette a disposizione per scrivere codice sulle loro piattaforme, ma d’altra parte, la struttura dei dati aggiuntivi è parte a sé nel database di JIRA e questo potrebbe portare alcuni problemi.

Un esempio per tutti, la gestione dei tempi di lavorazione delle issue e di conseguenza l’analisi sugli andamenti dei progetti.

Uno dei plugin sicuramente più utilizzati e necessari è Tempo Timesheet che offre molteplici caratteristiche in più nella gestione dei worklog.

Questi dati risiedono su una serie di customfield e su una struttura a parte rispetto al database nativo di JIRA e quindi creano un livello di complicazione in più, ma quasi sempre vengono offerti dal produttore del plugin, altri metodi per esportare i dati e devo dire che Power BI è in grado di gestire una tale quantità di fonti eterogenee che il problema dell’integrazione e di analisi che incrocino dati di diversa natura, non si pone.

se hai trovato utile questo articolo…

Lascia i tuoi commenti e condividilo sui social, sono feedback importanti.

Mi occupo da sempre di tecnologie e soluzioni per migliorare i processi, flussi e informazioni nelle aziende, utilizzando le potenzialità della rete e dei sistemi di collaborazione. Tengo corsi di formazione e svolgo spesso attività di relatore a convegni e focus sulle tecnologie e sulle metodologie di condivisione e analisi delle informazioni e dati aziendali. Appassionato di sistemi di business intelligence, ho una predilezione per Excel. Aree di intervento: temporary management - progettazione sistemi di business intelligence - progetti di condivisione delle informazioni - formazione su sistemi Confluence / Jira - sviluppo e gestione di website professionali

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Accettando, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

nella vita ho capito due tastiere: la chitarra prima, il computer poi.